Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Il pensionamento di Nadia Pozzebon, un evento storico per la Banca di Arborea

La prima storica dipendente della Banca di Arborea, Nadia Pozzebon, si ritira dopo 42 anni di servizio. Ecco come ha contribuito alla solidità dell'istituto.
  • Nadia Pozzebon ha dedicato oltre 42 anni di servizio alla Banca di Arborea, contribuendo in modo significativo al suo sviluppo.
  • La Banca di Arborea ha ottenuto un punteggio di 585,24 punti su 5 stelle da Altroconsumo Investi, posizionandosi al quarto posto su 252 banche italiane.
  • Dal 1980, la Banca di Arborea è cresciuta aprendo 6 filiali in diverse località, dimostrando una forte espansione e solidità.

La Banca di Arborea ha recentemente annunciato il pensionamento di Nadia Pozzebon, la prima storica dipendente dell’istituto. Assunta il 1° febbraio 1982, data di apertura dell’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Arborea, Nadia Pozzebon ha dedicato oltre 42 anni della sua carriera alla banca, ricoprendo diversi ruoli di responsabilità e distinguendosi per la sua dedizione e professionalità.

Il direttore generale Sandro Cigagna e il presidente Luca Peterle, insieme al Consiglio di Amministrazione, al Collegio Sindacale e ai collaboratori, hanno espresso la loro gratitudine a Nadia per la sua passione, disponibilità, esperienza e competenza, che hanno contribuito ai risultati raggiunti dalla Banca in oltre quattro decenni di attività. In una nota ufficiale, la Banca ha augurato a Nadia un meritato pensionamento pieno di gioia e soddisfazioni.

La Solidità della Banca di Arborea: Un Esempio di Eccellenza

Un’analisi condotta da Altroconsumo Investi, un’associazione dei consumatori nata nel 1973, ha conferito alla Banca di Credito Cooperativo di Arborea il massimo rating di solidità e affidabilità, con un punteggio di 585,24 punti su 5 stelle. Questo risultato, rilevato il 28 novembre 2022, ha posizionato la BCC di Arborea al quarto posto assoluto su 252 banche e gruppi bancari italiani, rendendola la prima banca per solidità e affidabilità tra le Banche di Credito Cooperativo d’Italia e tra le banche “tradizionali”.

Il presidente della Banca di Arborea, Luciano Sgarbossa, ha commentato con orgoglio il risultato raggiunto, attribuendolo al lavoro quotidiano dei collaboratori, alla professionalità e alla dedizione che finalizzano le strategie del Consiglio di Amministrazione, supportato dal direttore generale Sandro Cigagna. Sgarbossa ha sottolineato l’importanza dei soci fondatori e dei clienti che continuano a dare fiducia alla banca, contribuendo a uno straordinario risultato frutto di un impegno collettivo.

La Storia della Banca di Arborea: Un Percorso di Crescita e Sviluppo

La Banca di Arborea, la prima banca di Credito Cooperativo della Sardegna, è stata costituita il 3 dicembre 1980, segnando la ripresa del discorso cooperativistico nel credito dopo decenni di assenza. La banca ha avviato la sua attività in un piccolo locale di circa 40 mq, passando successivamente a uno spazio di circa 130 mq. Nel 1990, è stata inaugurata la sede di proprietà su quattro livelli per un’estensione di circa 2.100 mq.

Nel corso degli anni, la Banca di Arborea ha aperto diverse filiali: la prima a Terralba nel gennaio 1996, la seconda a Santa Giusta nel settembre 1999, la terza a Donigala Fenughedu nel giugno 2003, la quarta a Uras nel giugno 2007 e la quinta a Mogoro nel luglio 2008. Il piano strategico di sviluppo del Consiglio ha portato all’inaugurazione della sesta filiale a Guspini il 24 gennaio 2017. Questo successo è stato reso possibile grazie a un’organizzazione aziendale che promuove uno spirito di forte cooperazione, mutualità e solidarietà, offrendo uno strumento bancario efficiente, flessibile e personalizzato.

Il Gruppo BCC Iccrea: Un Pilastro del Credito Cooperativo Italiano

Il Gruppo BCC Iccrea, costituito il 4 marzo 2019 a seguito della Riforma del Credito Cooperativo italiano (Legge n. 49 del 2016), rappresenta il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano e l’unico nazionale a capitale interamente italiano. Con un totale dell’attivo consolidato al 31 dicembre 2023 di 91 miliardi di euro di impieghi netti e una raccolta diretta di 135 miliardi di euro, il Gruppo BCC Iccrea è il quarto gruppo bancario in Italia per attivi.

Il Gruppo, composto da 115 Banche di Credito Cooperativo, opera in oltre 1.700 comuni italiani con quasi 2.500 sportelli e altre società bancarie, finanziarie e strumentali controllate da BCC. Al 31 dicembre 2023, il Gruppo contava 5,2 milioni di clienti e 850 mila soci. Tra i migliori gruppi bancari per qualità del patrimonio, il Gruppo BCC Iccrea vanta un CET 1 Ratio del 21,1% e una liquidità LCR del 265%. Il Gruppo aderisce anche alla Fondazione Tertio Millennio ETS, un organismo senza fini di lucro istituito nel 2002 per sviluppare attività di solidarietà sociale in Italia e all’estero.

Bullet Executive Summary

Il pensionamento di Nadia Pozzebon segna una tappa significativa nella storia della Banca di Arborea, un’istituzione che ha dimostrato una straordinaria solidità e affidabilità nel panorama bancario italiano. La dedizione e la professionalità di Nadia, insieme all’impegno collettivo dei collaboratori e dei dirigenti, hanno contribuito a costruire una banca che continua a crescere e a espandersi, offrendo servizi bancari efficienti e personalizzati.

Nozione base: Le nuove strategie bancarie e i pagamenti digitali stanno rivoluzionando il settore bancario, rendendo i servizi più accessibili e convenienti per i clienti. La digitalizzazione dei pagamenti e l’adozione di tecnologie innovative sono fondamentali per mantenere la competitività e la rilevanza nel mercato attuale.

Nozione avanzata: I movimenti del personale a livello c-level tra le banche possono avere un impatto significativo sulla strategia e sulle operazioni dell’istituto. La nomina di dirigenti con una visione innovativa e una forte esperienza nel settore può guidare la banca verso nuove opportunità di crescita e sviluppo, migliorando al contempo l’efficienza operativa e la soddisfazione dei clienti.

In conclusione, la storia della Banca di Arborea e il pensionamento di Nadia Pozzebon offrono uno spunto di riflessione sulla rilevanza delle risorse umane e delle strategie innovative nel successo e nella crescita sostenibile delle istituzioni bancarie.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *