Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Crescita Esplosiva: I Pagamenti Digitali in Italia Raggiungono 440 Miliardi di Euro!

Nel 2023, i pagamenti digitali in Italia hanno visto un incremento del 13%, superando i 440 miliardi di euro, con un aumento delle truffe online e nuove misure di sicurezza introdotte.
  • I pagamenti digitali in Italia hanno raggiunto i 440 miliardi di euro nel 2023, con una crescita del 13% rispetto al 2022.
  • Il 80% delle transazioni nei negozi è stato effettuato con il servizio Tap and Go, per un totale di oltre 30 miliardi di euro.
  • Nei primi mesi del 2024, i pagamenti cashless sono cresciuti del 29,2%, con 7 pagamenti digitali su 10 riguardanti scontrini inferiori a 20 euro.

Il 2023 ha segnato un’impennata nei pagamenti digitali in Italia, raggiungendo i 440 miliardi di euro, un incremento significativo rispetto agli anni precedenti. Questa crescita è stata accompagnata da un aumento preoccupante delle truffe online, soprattutto nell’e-commerce. La Banca d’Italia, in collaborazione con associazioni di consumatori, ha lanciato una campagna informativa per sensibilizzare i cittadini sui rischi e le precauzioni da adottare per evitare frodi online. Attraverso webinar e materiale informativo, si cerca di educare gli utenti a non rivelare dati sensibili come credenziali, codici di accesso e password, fondamentali per proteggersi dalle truffe e garantire il rimborso delle somme sottratte.

Gli strumenti di tutela per i cittadini italiani sono numerosi. In caso di truffe o problemi con banche e società finanziarie, i cittadini possono rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) e presentare esposti alla Banca d’Italia, senza necessità di assistenza legale. Nel 2023, l’utilizzo di questi strumenti è aumentato, spinto da contestazioni legate alla rinegoziazione dei mutui e ai crediti del Superbonus.

Crescita dei Pagamenti Contactless e Mobile

La ricerca del Politecnico di Milano evidenzia che, nel corso del 2023, il totale delle transazioni digitali ha superato i 400 miliardi di euro, con una crescita del 13% rispetto al 2022. Questo dato rappresenta il 40% del totale dei consumi, una percentuale quasi simile a quella del contante. I pagamenti su carte e portafogli digitali sono cresciuti del 14% rispetto al 2022, mentre i pagamenti basati su conto hanno visto un incremento del 20%.

Lo scorso anno, l’80% delle transazioni digitali nei negozi è stato effettuato con il servizio Tap and Go, che permette di concludere il pagamento semplicemente accostando la carta o il device abilitato al lettore. Questo servizio non richiede registrazioni né implica costi aggiuntivi, rendendolo estremamente popolare tra i consumatori. Inoltre, gli smartphone dotati di tecnologia di pagamento contactless sono stati utilizzati per un pagamento ogni sei pagamenti elettronici nei punti vendita, per un totale di oltre 30 miliardi di euro.

Pagamenti Digitali nei Settori Alimentari

Nei primi mesi del 2024, i pagamenti cashless sono cresciuti del 29,2%, come rivelato dall’Osservatorio Alimentari Cashless di SumUp. Questa tendenza riflette le mutate abitudini dei consumatori, che tendono a utilizzare strumenti digitali per la spesa, spendendo meno e arrivando in cassa con carrelli più essenziali. Sette pagamenti digitali su dieci riguardano scontrini inferiori a 20 euro, con un aumento del 22,6%, mentre le transazioni fino a 10 euro sono cresciute del 39,4%.

La ricerca precisa che il 38,8% dei pagamenti digitali ha un valore inferiore a 10 euro, il 29,7% è sotto i 20 euro, il 14,5% è compreso tra 20 e 30 euro, e meno del 7% delle transazioni supera i 50 euro. Il primo trimestre del 2024 ha osservato un trend del cashless nei negozi alimentari, accompagnato da nuove esigenze e abitudini dei consumatori. La diminuzione dello scontrino medio digitale e l’alta percentuale di pagamenti senza contanti per compere inferiori a 20 euro sono indicatori di questa tendenza.

L’Osservatorio Alimentari Cashless di SumUp registra una crescita significativa delle transazioni digitali in diverse province italiane, con Parma (+165,9%), Prato (+104,2%), e Pescara (+103%) in testa. Il podio dello scontrino medio più basso è occupato da Prato (12,9 euro), seguita da Trapani (14,8 euro) e Aosta (15,7 euro).

Il Futuro dei Pagamenti Digitali

Nei primi sei mesi del 2023, i pagamenti digitali hanno quasi eguagliato quelli in contanti, con una crescita del 13% che ha portato i pagamenti senza contanti a 206 miliardi di euro. Questa crescita potrebbe portare a fine anno a raggiungere i 440 miliardi di euro. La pandemia ha mutato permanentemente le abitudini degli italiani, con i pagamenti senza contanti che sono esplosi durante gli anni di lockdown e continuano a crescere, sebbene a tassi inferiori.

Il numero complessivo delle transazioni è cresciuto del 17,6%, raggiungendo i 4,5 miliardi, mentre lo scontrino medio è diminuito, assestandosi a 45,7 euro. Gli italiani pagano sempre di più senza contanti, anche per cifre più piccole, grazie alla crescita del numero dei POS, oggi 3 milioni su tutto il territorio nazionale.

Una nuova tendenza è rappresentata dai pagamenti via smartphone. Grazie all’arrivo dei Software Los, le versioni aggiornate consentono ai commercianti di accettare pagamenti contactless direttamente dal cellulare. I dati dell’Osservatorio del Politecnico di Milano confermano che i pagamenti tramite smartphone e oggetti indossabili all’interno dei punti vendita sono tra i principali motori della crescita.

Bullet Executive Summary

In conclusione, il panorama dei pagamenti digitali in Italia sta vivendo una trasformazione significativa, con una crescita esponenziale delle transazioni digitali e un aumento delle truffe online. Le iniziative della Banca d’Italia e delle associazioni di consumatori mirano a educare e proteggere i cittadini, mentre le nuove tecnologie stanno rendendo i pagamenti digitali sempre più accessibili e sicuri.

*Nozione base: Le nuove strategie bancarie includono l’adozione di tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale e i dispositivi connessi per migliorare l’efficienza e la sicurezza dei pagamenti digitali.

Nozione avanzata*: I movimenti di staff a livello c-level tra le banche possono influenzare significativamente l’adozione e l’implementazione di nuove tecnologie e strategie bancarie, poiché i nuovi leader portano con sé esperienze e visioni innovative che possono trasformare il panorama dei pagamenti digitali.

In definitiva, il futuro dei pagamenti digitali in Italia appare promettente, con una crescente adozione da parte dei consumatori e un impegno costante delle istituzioni per garantire la sicurezza e l’efficienza delle transazioni.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *